Le fonti primarie e secondarie della SeptemCustodie

Armi

Giovanni del Biondo – Martirio di San Sebastiano (1370-1375)

Firenze, Italia

1370/1375

Giovanni del Biondo – Martirio di San Sebastiano

Dettagli di trittico raffigurante il martirio di San Sebastiano, attribuito a Giovanni del Biondo (attribuzione a volte contestata, a favore di Agnolo Gaddi). Interessante il gruppo di arcieri, muniti di arco composito e bellissima faretra con attacco a quattro punti, in forma di fodero.

Giovanni_del_biondo_(attr.),_trittico_di_san_sebastiano,_1375-1380_ca._03 - Copia

Annunci

Effigie funeraria di Landschad von Steinach e consorte (1377)

Neckarsteinach, Germania

+ 1377

Chiesa di Neckarsteinach

Effigie tombale rappresentante il Signore di Steinach e signora. Effigie di particolare interesse perchè dotata di pigmenti (probabilmente restauati) e raffigurante un arnese in larga parte in cuoio bollito, foderato nella parte del torso e degli arti superiori in stoffa. Peculiare la presenza di una daga a rondella già nella seconda metà del 14° secolo.

Hennel-landschad-von-steinach


Basilarda

Verona, Italia

metà XIV sec.

Museo di Castelvecchio, sala d’armi

Reperto attualmente conservato nella sala d’armi del museo di Castelvecchio a Verona, il manufatto ha una forma riconoscibile anche nell’iconografia coeva ed essendo perfettamente conservato permette di apprezzare la geometria e le dimensioni della lama.

Friuli, Italia

fine XIV sec.

Inedito, appartiene ad una collezione privata.

Peculiare l’asimmetria della lama nella quale risulta un solo lato affilato .

Londra, Inghilterra

fine XIV sec.

Museum of London archives.

Reperto trovato negli scavi del Tamigi conferma la varietà di forme e dimensioni dei reperti analoghi conservati e reperiti in tutta Europa.


Picche

Padova, Italia

ca. 1380

Altichiero da Zevio, L’esecuzione di San Giorgio, Oratorio di San Giorgio

Nell’affresco si possono notare degli armati dotati di un’arma in asta di notevole lunghezza che termina con delle punte lanceolate. Facendo le debite proporzioni le picche hanno una altezza compresa tra i tre ed i quattro metri.

Padova, Italia

1376-79

Altichiero da Zevio, Crocifissione,  Basilica di S. Antonio

Nell’affresco si nota nella folla l’impiego di armi in asta che svettano sopra le teste dei soldati che le portano qui le picche sembrano essere più corte ma con lunghezze tra i due metri e mezzo e i tre metri.

dova, Basilica di S. Antonio;
Altichiero da Zevio;
Crocifissione (particolare)(1376-79)